Interessante proposta di Paolo Tomai per le vacanze estive:scaglionare tra giugno-agosto-settembre il flusso turistico per evitare i contagi

A inizio pandemia, feci una proposta chiara e semplice per aiutare il settore del turismo: obbligare, per decreto legge, i 4 milioni di dipendenti pubblici italiani, ad andare in ferie scaglionati (1 milione a giugno, 1 a luglio, 1 ad agosto e 1 a settembre). purtroppo, al solito, non sono stato ascoltato; e infatti, ad agosto l’italia è diventata una bolgia, e, guarda un po’, a settembre sono ricominciati i contagi. quindi, ribadisco, e lo dico per tempo, questa sarebbe l’unica maniera (considerando che anche in questa stagione gli stranieri saranno pochi) di risollevare la drammatica situazione in cui versa il comparto turistico, che, è importante sottolineare, oltre al cazzo di 13% del pil… ha un grande potere rigenerativo e direi quasi taumaturgico su un popolo che, al di là dei problemi economici, anche mentalmente inizia a dare chiari segni di squilibrio! daje draghi, pensaci seriamente! così non ci devi manco più dare alcun ristoro, che ce la vediamo noi!!!p.t.
chiesetta del Soccorso di Forio d’Ischia.Architettura povera é una delle più belle e ammirate d’Italia

L’euro fonte di tutti i mali é in agonia.Altre valute dei mercati internazionali lo indeboliranno e lo inghiottirano

IL PROBLEMA E LA FONTE DI TUTTI I MALI E i DRAMMI ITALIANI,E’,E RIMANE “L’EURO”UNA MONETA CHE STA X MORIRE PERCHé ORMAI NON PUO’ PIU’ COMPETERE COImmagine 1 - 1-EURO-ITALIA-2009-034-L-039-UOMO-034-DI-LEONARDO-DA-VINCI-GIGANTE-7-09-FDC-UNCN GLI ALTRI MERCATI.MATTEO SALVINI CHE HA CONTINUAMENTE ESPRESSO IL DESIDERIO DI LIBERARCI DA QUESTA EUROPA EURO-TOSSICA , IN EFFETTTI LO ENUNCIAVA FALSAMENTE DATO CHE I SUOI INDUSTRIALI DEL NORD A CUI LUI STESSO DEVE DAR CONTO E TENERNE CONTO ,HANNO BISOGNO DI QUESTA MONETA X LORO ANCORA FORTE DAL PUNTO DI VISTA INDUSTRIALE NON SCORGENDO DA BRAVI IMPRENDITORI CHE LA COMPETIVITA’DELLE ALTRE VALUTE INTERNAZIONALI SI E’ MOLTO EVOLUTA NEGLI ULTIMI ANNI. E CHE TRA L’ALTRO L’EURO-TTTTTTTOSSICOTOSSICO STA IN AGONIA.PENSAVO TRA L’ALTRO CHE SALVINI CHIAMATO AL DOVEROSO APPELLO DI DRAGHI PER LA FORMAZIONE DI UNA MAGGIORANZA GOVERNATIVA ,L’ESPONENTE LEGHISTA NON ABBIA AVUTO NESSUNA PERPLESSITA’NELLO SCAMBIO PACCHETTO- DONO .: DUE MINISTERI ASSEGNATI. E VISTA UNA SUA PROSSIMA DIATRIBA POLITICA PERCHE’ NON ACCETTARE . E COME X DIRE:”PRENDI DUE E PAGHI UNO”.LA MELONI UN PO’ PIU’ FURBETTA E LUNGIMIRANTE NON HA ACCETTATO DI VOLER SOSTENERE IL GOVERNO “SALVA PATRIA 2 …E POI MUORI, PERCHE’HA INVESTITO NEL SUO FUTURO ELETTORATO CHE SECONDO “LA DUCINA”LA PORTERANNO IMMANCABILMENTE ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DATA LA SUA COERENZA E L’AMOR DI PATRIA! TUTTI GLI ALTRI SERVITORI DELLA PATRIA NON AVREBBERO NEPPURE AVUTO IL BISOGNO DELL’INVITO AUTOREVOLE DEL MASSONE PRESIDENTE MATTARELLA VISTO CHE QUASI TUTTE LE NOMINE E GLI INCARICHI DA CONTE AD ALTRI SONO ARRIVATI E SUGERITI DA BRUXEL.POTREBBE MAI UN MOISTA CHE LAVORA IN FABBRICA PERORARE CAUSE SINDACALI? ” MA COME…IO TI DO’ LAVORO E QUINDI PAGA, E TU COMBATTI CONTRO ME CHE SONO IL PADRONE?”l.m,

TRASPORTI MARITTIMI, RITORNA VALIDO L’ABBONAMENTO GRATUITO UNICO CAMPANIA DEGLI STUDENTI ANCHE PER I TRASPORTI MARITTIMI, GENNARO SAVIO: “MESSA LA PAROLA FINE AD UNA SITUAZIONE ASSURDA”

Sospeso nei mesi scorsi in concomitanza con il primo lokdown, da lunedì 25 gennaio con la graduale riaperture delle scuole, gli studenti della Campania hanno potuto cominciare nuovamente ad usufruire in tutta la regione delle agevolazioni a loro riservate dall’abbonamento “Unico Campania”. Tranne, però, gli studenti pendolari del mare. E tra questi, rispetto alle segnalazioni che ci sono giunte nei giorni scorsi, c’erano i tantissimi studenti dell’isola d’Ischia che hanno scelto di viaggiare con l’Alilauro. In merito a questa vicenda che come PCIM-L abbiamo sollevato con forza a livello mediatico e politico chiedendo che si mettesse immediatamente fine alla discriminazione che gli studenti isolani subivano rispetto ai colleghi della terraferma da circa dieci giorni, abbiamo registrato due versioni contrastanti. Quella della società marittima che sosteneva di non aver ancora ricevuto dall’ufficio regionale “Unico Campania” il nullaosta a riconoscere nuovamente l’abbonamento gratuito, e la posizione del consorzio regionale che, al contrario, asserviva che non ci fosse bisogno di ulteriori comunicazioni. Ebbene, dopo il clamore mediatico avuto dalla nostra presa di posizione e a seguito delle numerose telefonate che abbiamo fatto in regione per chiedere che si mettesse fine a questa situazione, in questi minuti ci è giunta la lieta notizia tanto attesa dagli studenti che quotidianamente si recano in terraferma per andare alle superiori o all’Università e, soprattutto, dalle loro famiglie alle prese con una crisi economica drammatica e senza precedenti. Da oggi pomeriggio finalmente i nostri giovani che frequentano la scuola superiore o l’università nella città di Napoli o in altre città della regione, ritornano a viaggiare gratuitamente sugli aliscafi dell’Alilauro. Ed è quello che tutti auspicavamo.Di gennaro Savio
Potrebbe essere un'immagine raffigurante corpo idrico
Gaetano Amalfitano e altri 12
Condivisioni: 6
Mi piace

 

Commenta
Condividi
Commenti

Appello e monito del dott. Gaetano Colellla sui trasporti marittimi dell’isola d’Ischia

SINDACI del’ISOLA d’ISCHIA, ma da quanti mesi non utilizzate aliscafi e traghetti per andare a Napoli e tornate a Ischia? Ma vi rendete conto del gravissimo disagio che le compagnie marittime MEDMAR,CAREMAR , stanno creando sopratutto ai concittadini ischitani con il taglio delle corse e le sorprendenti immotivate decisioni che prendono autonomamente , rendendo problematico questo servizio essenziale per noi isolani?Ieri ,tanto per citare una vergogna ,di cui tutti voi ve ne fottete e siete corresponsabili, la biglietteria della CAREMAR al Beverello della corsa di aliscafo per Ischia delle 13,10,mentre provvedeva a rilasciare i biglietti per i tantissimi passeggeri che dovevano ritornare sulle isole,,improvvisamenta annunciava che c’era la disponibilita’ per ancora e solamente due posti, lasciando esterefatti piu’ di 50 persone che erano in fila per dotarsi del biglietto necessario per far ritorno a casa. A questo si aggiunge i tantissimi tagli delle corse traghetti e aliscafi da Ischia a Napoli e viceversa,dei prezzi per noi isolani sempre molto alti e del caos complessivo che esiste sempre in questi servizi vitali per le nostre popolazioni.Ma vi volete svegliare a farvi sentire con la vostra autorevole carica che ricoprite presso chi di dovere almeno su queste cose? Ieri tantissima gente urlava,dicendo siamo tornati indietro di mezzo secolo e nessuno se ne fotte.Non è bastata la certificazione del Presidente della Repubblica MATTARELLA che ha esplicitamente dichiarato con la Sua designazione di DRAGHI, che questi ( dico QUESTI ) politici NON SONO ALL’ALTEZZA DEL PROPRIO COMPITO E QUINDI SI DEVONO FARE DA PARTE? SVEGLIATEVI,DATE UN SEGNO CONCRETO DI PRESENZA POLITICA VI SUPPLICO.Gaetano Colellla

Epidemia con le tre calamità dove cercare risposta?

Molti testi sacri indicano le pandemie e altre catastrofe naturali come puizioni d Dio.Un Dio comunque punitivo e vendicativo che in base alle continue e oltraggiose offese alla Sua legge divina infierisce sulla Terra.E su gli uomini.Profezie bibbliche non mancano al riguardo che ciclicaimente si traducono nei fatti.Alcuni Sutra ( insegnamenti) fra cui il” Ninno” prevedono il manifestarsi delle tre calamità nel momento in cui la società nel suo complesso disprezzerà e diventerà nemico del Vero Buddismo.( Il Vero buddismo che contempla vari Sutra viene indicato come vero quello definito nell’Ultimo Giorno della Legge).E’ denominato Sutra del Loto predicato dal monaco laico Nichiren Daiscionin nel del XiiI secolo.Nel Sutra ” Ninno” si spiega che le calamità e le pandemie saranno prodotte dall’uomo: gravissime crisi economiche ( fra cui quella causata dagli scarsi raccolti) guerra ed epidemia. Esse emergeranno insieme, risultato diretto di una fortissima ostilità popolare verso il vero Buddismo.Le tre calamità rappresentano tutti i tipi di sciagure che possono colpire la società umana, e possono quindi essere sperimentate da ognuno nella Vita quotidiana. L’offesa prodotta dalla calunnia provoca “crisi economica”, guerra ed epidemia in diverse forme, ad esempio nei fenomeni naturali e sociali, nella politica o nella medicina. Poiché la crisi economica si accompagna alla penuria di beni essenziali quali il cibo, essa rappresenta lo sconvolgimento del rapporto tra l’uomo e l’ambiente naturale. Le epidemie sono di natura sia fisica che spirituale: anche la malattia mentale, infatti, é un tipo di pestilenza. I Sutra affermano che le cause fondamentali delle tre calamità sono, per quando riguarda la crisi economica, i desideri dell’uomo e la sua avidità, la collera per la guerra e la stupidità nel caso dell’epidemia. E’ chiaro dunque che il concetto delle tre calamità é indissolubilmente legato ai tre veleni della vita umana (i tre mali fontamentali dell’uomo) che sono:avidità, collera e stupidità. Alla luce di tutto ciò un Dio non c’entra nel dramma delle catastrofe. E’ l’uomo, e solo l’uomo a provocare epidemie e quant’altro che come in questo momento pandemico lo terrorizza in modo tale da imprecare anche contro lo stesso Dio o supplicarlo affinchè intervenga.Non cercando in Se la causa dei mali , l’uomo si affida sempre a qualcuno che dall’Alto intervenga. Ed é così che per Millenni che l’Uomo Sapiens si crogiola senza una profonda ricerca interiore con auto-inflizione. E affligendosi demendica la Divinità che é in lui ricercandola altrove.E aspetta sempre risposte che non arrivano poichè non si é posto domande a cui egli stesso é tenuto a rispondere scavando nei gangli della propria ESISTENZA.di lucia manna

Uno dei più belli presepi . Vincenzo Barbato artista riservato ne é l’ideatore.La Sua favola artistica raccontata con un sublime spirito artistico.E velatamente leopardiano v

L'immagine può contenere: 1 personaTra pochi giorni questa mia bella natività andrà riposta con cura in uno scatolo , le lucine calde del albero si spegneranno, e saranno finite tutte le festività… Ogni anno questo passaggio mi lascia malinconia, mi intristisce togliere il tutto… Eppure sono la stessa persona che non vorrebbe addobbare casa… Che ogni anno dice ai propri cari ma che lo facciamo a fare il presepe e l’albero? Ma è necessario poi fare questa mangiatoria, sti cenoni? Noi che in genere siamo abituati ad un primo a pranzo ed un secondo la sera? E come se queste feste mi diano un senso di disagio perché poi dopo contrariamente ad una gioia esternata con sforzo e al tutto divento triste e profondamente malinconico… E si vede eccome si vede poi questa mia lotta interna di assenso dissenso ! Ma io lo amo il natale o non lo amo?… Si lo amo per quello che ha rappresentato nella mia infanzia e che mai più ritornerà! I nonni.. La mia innocenza di bimbo! Ricordo una casetta ne bella ne brutta che per me era un castello immenso che mio padre vestiva a festa per l’immacolata… Odore di colla e vernici e fogli di giornali, lui papà intento a dare una forma sopra un tavolo di formica vecchio.. Sai di quelli stile anni 60 lucidi e rigorosamente verdi sul piano ed i piedi in ferro… Che oggi non troveresti in nessuna casa… ed io incantato guardavo muovere le sue mani per dare la forma li sopra ad un paesaggio con casine posizionate piccine in lontananza per divenire poi più grandi sul davanti per dare prospettiva al tutto… Ricordo la grotta grande grande… ogni cosa posizionata con cura…ed i pastorelli brillavano più del cielo di carta stellata…. La Madonnina con il suo San Giuseppe e il bue e l’asinello che scaldano il bambinello…. Quel calore addosso che ora non sento adesso! Profumo di muschio e ciocchi di canne… Rumore di acqua vera che scorre … Il ruscello con il pescatore… Profumo di pizza con la scarola col vin cotto di mamma che dalla cucina si espandeva per la casa! Gli occhi spalancati dei miei fratelli Gianfranco.. Roberto e mia sorella Maria … SI Vincenzo “Te piace o presepio e comme te piace Vicie! come piaceva a Nennillo di Eduardo che anche lui se lo negava in quel momento “!…. Te piace è solo che oggi che il tempo è passato sei malinconico e sfiduciato sul mondo che vedi adesso.. Sei preoccupato sul futuro e dei tuoi cari perché hai scoperto che le favole da raccontare esistono solo nei pensieri persi nel tempo e nei sogni di un bambino cresciuto troppo in fretta. ❤️di vincenzo barbato

Nasce Natal Art, la vetrina on line dell’artista Ylenia Pilato, in collaborazione con la Emotion Design di Forio, per diffondere le opere di Maestri isolani e internazionali.

A Natale puoi. Con Natal Art.

Nasce Natal Art, la vetrina on line dell’artista Ylenia Pilato, in collaborazione con
la Emotion Design di Forio, per diffondere le opere di Maestri isolani e internazionali.

Un famoso proverbio recita: «Se La montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna».
Ecco lo spirito che ha animato l’avvenente artista Ylenia Pilato, curatrice di questo evento
mediatico in programma durante il periodo natalizio, ma che resterà permanente sui social, per
rendere meno angoscioso un Natale da trascorrere chiusi in casa, senza la possibilità di visitare una
mostra, un presepe o qualsiasi opera d’arte. Natale, festività religiosa per eccellenza, che celebra la
nascita di Gesù, porta all'umanità ferita un messaggio di speranza sempre più necessario sia a chi
soffre, sia a chi vuole migliorarsi. In mezzo a tanta sofferenza, nascono segni di luce, sono i simboli
del Natale. Non c'è pandemia, non c'è crisi che possa spegnere questa luce!
Per poterne facilitare il percorso la nostra Ylenia ha ideato, in collaborazione con la collaudata web
agency Emotion Design di Forio, di Lucia Vecchione, una galleria virtuale ove quarantaquattro
rinomati artisti, la maggior parte isolani, ma anche di caratura internazionale, espongono le loro
opere incentrate sul Natale e i suoi simboli.
Anche da casa si potrà quindi lasciar entrare nel nostro cuore, attraverso colori, pittura, pensieri e
parole, un panorama ricco e variegato di stili e tecniche attraverso cui gli artisti raccontano le
proprie emozioni, lasciando emergere tutta la loro creatività. Natal Art è un nuovo progetto
espositivo online, una show room per divulgare l'arte e renderla strumento di condivisione. Un
incontro tra opere visive e poesia sul tema del Natale dove le immagini e le parole confluiscono per
disegnare una strategia di rinascita. A beneficio del visitatore un’atmosfera magica creata dalla
simbiosi tra le varie opere a tema natalizio. Pittura, scultura, poesia, prosa, si fondono in un unicum
che arricchisce l’esistenza di quanti vorranno accedere alla pagina facebook di Natal Art. In questo
contesto il Natale va inteso come momento di rinascita e l’Arte, espressa in qualsiasi forma ne è il
carro trainante. Lo scopo di questo lodevole progetto espositivo è quello di diffondere l’essenza di
questa festività religiosa, il Natale, in una forma di ricorrenza che segua il corso dei tempi, restando
però sempre attuale.
La curatrice Ylenia Pilato, giovanissima ma già famosa per le sue precedenti performance sia
sull’isola d’Ischia, sia in Italia che all’estero, ringrazia tutti i partecipanti che hanno collaborato con
le bellissime opere d'arte, poesie, presepi scenografici e racconti, ringrazia i visitatori delle pagine
https://www.facebook.com/NatalArt2020 e http://www.iltorrioneforio.it/eventi-brevi/i-tuoi-
eventi/a-natale-puoi-con-natal-art/ e voi cortesi lettori e augura a tutti Buone Feste.lluigi castaldi

Ciro Ridolfini il poeta-letterato con l’augurio del Pulcinella.L’emblema di Napoli

L'immagine può contenere: 1 persona

PULCINELLA
Mai come In questo Capodanno 2021 l’ antica Maschera osca, viscerale e umana, triste e gioiosa , tragica e farsesca , silena e satira, assume una valenza del tutto particolare. Pulcinella “paciuccone”, In questa Giornata Mondiale della Pace , ci sprona sempre più a vivere da “uomini” e non da “caporali” . Il groviglio terribile di una “Umanità disumanata” lo riconsegna al suo Popolo come personaggio rinnovato che, cosciente dei problemi in cui si trova, riesce sempre ad uscirne con un sorriso, prendendosi gioco dei potenti e svelandone pubblicamente tutti i retroscena. Pulcinella brinda a te, a noi, al cuore infinito di Napoli, ai suoi figli, a chi non ha vergogna della propria lingua, dei propri accenti. Pulcinella brinda a tutti gli artisti del mondo, a chi c’è e a chi non c’è più, per gridare in un solo impeto , e con tutta la forza del cuore : “Pace, Serenità , e Salute, e così sia !
Ciro Ridolfini, 1 genn. 2021
PULCINELLA
Mai come In questo Capodanno 2021 l’ antica Maschera osca, viscerale e umana, triste e gioiosa , tragica e farsesca , silena e satira, assume una valenza del tutto particolare. Pulcinella “paciuccone”, In questa Giornata Mondiale della Pace , ci sprona sempre più a vivere da “uomini” e non da “caporali” . Il groviglio terribile di una “Umanità disumanata” lo riconsegna al suo Popolo come personaggio rinnovato che, cosciente dei problemi in cui si trova, riesce sempre ad uscirne con un sorriso, prendendosi gioco dei potenti e svelandone pubblicamente tutti i retroscena. Pulcinella brinda a te, a noi, al cuore infinito di Napoli, ai suoi figli, a chi non ha vergogna della propria lingua, dei propri accenti. Pulcinella brinda a tutti gli artisti del mondo, a chi c’è e a chi non c’è più, per gridare in un solo impeto , e con tutta la forza del cuore : “Pace, Serenità , e Salute, e così sia !
Ciro Ridolfini, 1 genn. 2021
PULCINELLA
Mai come In questo Capodanno 2021 l’ antica Maschera osca, viscerale e umana, triste e gioiosa , tragica e farsesca , silena e satira, assume una valenza del tutto particolare. Pulcinella “paciuccone”, In questa Giornata Mondiale della Pace , ci sprona sempre più a vivere da “uomini” e non da “caporali” . Il groviglio terribile di una “Umanità disumanata” lo riconsegna al suo Popolo come personaggio rinnovato che, cosciente dei problemi in cui si trova, riesce sempre ad uscirne con un sorriso, prendendosi gioco dei potenti e svelandone pubblicamente tutti i retroscena. Pulcinella brinda a te, a noi, al cuore infinito di Napoli, ai suoi figli, a chi non ha vergogna della propria lingua, dei propri accenti. Pulcinella brinda a tutti gli artisti del mondo, a chi c’è e a chi non c’è più, per gridare in un solo impeto , e con tutta la forza del cuore : “Pace, Serenità , e Salute, e così sia !
Ciro Ridolfini, 1 genn. 2021

Vaccini.:audace denuncia di Sara Cunial

DANNEGGIATI DA VACCINO ACCERTATI: IL GOVERNO NON RICONOSCE L’INDENNIZZO
È tempo che tutti i cittadini che in questi giorni stanno dibattendo sul famigerato #vaccino anti-covid aprano gli occhi su quanto rischiano: oggi alla Camera il governo ha bocciato un mio emendamento che chiedeva di risarcire i #danneggiati da vaccino, il cui nesso di causa è già stato certificato, ma che per ragioni amministrative non hanno avuto l’indennizzo.
Non riconoscere il diritto dei danneggiati da vaccino non significa solo violare un diritto stabilito dalla legge italiana ma anche, e soprattutto, non riconoscere la disabilità – spesso grave – causata dal vaccino stesso.
Oggi il governo ha affermato che ci sono disabilità di serie A e disabilità di serie B: un vero e proprio sfregio nei confronti di queste persone, che con il danno ci devono convivere a vita, nei confronti delle loro famiglie e nei confronti di tutte quelle professionalità mediche ed ospedaliere che hanno riconosciuto e riconoscono il danno e che oggi, con questo voto, vedono il proprio lavoro ignorato e calpestato.
Poco importa se già una Legge, la 210/92 “INDENNIZZO A FAVORE DEI SOGGETTI DANNEGGIATI DA COMPLICANZE DI TIPO IRREVERSIBILE A CAUSA DI VACCINAZIONI OBBLIGATORIE, TRASFUSIONI”, afferma esplicitamente che “Chiunque abbia riportato, a causa di vaccinazioni obbligatorie per legge o per ordinanza di una autorità sanitaria italiana, lesioni o infermità, dalle quali sia derivata una menomazione permanente della integrità psico-fisica, ha diritto ad un indennizzo da parte dello Stato, alle condizioni e nei modi stabiliti dalla presente legge”.
La relatrice, non solo ha bocciato il mio emendamento ma ha parlato addirittura di “precedente pericoloso”. Segno che il governo ha intenzione di lavarsi le mani di fronte a tutti coloro che, ieri come oggi e, soprattutto, come domani, subiranno conseguenze anche gravi dalla vaccinazione.
È tempo che tutti i cittadini sappiano a cosa vanno incontro se, a seguito di un vaccino, avranno effetti gravi e meno gravi: SARANNO LASCIATI COMPLETAMENTE SOLI CON IL PROPRIO DOLORE E IL PROPRIO HANDICAP, ABBANDONATI DALLO STATO, IGNORATI, RIDICOLIZZATI, OFFESI E DIMENTICATI.Sara cunial
Se volete restare aggiornati iscrivetevi al mio canale #Telegram
https://t.me/saracunial

A margine delle elezioni americane. Dopo il pronunciamento della Corte Suprema che speranze abbiamo di fermare il globalismo? Ormai in America é nato il Trumpismo. E sarà difficile arrestarlo

Sembra che con trame del Deep State ( Stato dentro allo Stato)grazie ai loro organismi economici e militari, si siano condizionate le elezioni americane.Elezioni che hanno dato per vincente il democratico Joe Biden molto amico della guerrafondaia Clinton.Donald Trump si dice che aveva già messo in conto un imbroglio elettorale e tutte le Sue Intelligence erano già al lavoro prima delle elezioni.Molte sono state le caricature innescate sui social che ridicolizzavano Trump. Una mappa planetaria a cui si aggrappava il presidente ha creato ilarità a livello internazionale.Il repubblicano non accetta la sconfitta e lo si vedeva come un bambino che non vuole distaccarsi dal suo giocattolo.Molte sono stati i ricorsi-contestazioni legali, investigazioni parallele presentate dai repubblicani che hanno condotto per smascherare l’eventuale ‘imbroglio, sfociate nell’ultima fase al pronunciamento della Corte Suprema. Come Ponzio Pilato l’esime Istituzione si é lavata le mani.Tra le tante prove che restano inconfutabili secondo Trump, resta il proprietario di Dominion, un ex ammiraglio in pensione facendo parte del team di transizione per Biden. L’ammiraglio é presidente e membro del consiglio di amministrazione del” Smartmatic” ideatore del software ” Dominion”utilizzato in molti Stati americani per il conteggio dei Voti. Voti contestati dai legali del presidente truffato.Tutto il mondo é rimasto attonito dal pronunciamento della Corte Suprema “che ha ritenuto non pronunciarsi come si sarebbe convenuto”.Perchè appassiona ed é stata seguita la campagna elettorale trumpiana? Perchè con la rielezione di Trump si poteva sperare all’arresto della globalizzazione e tenere a freno il mercato cinese espansionistico per ora,ma più tardi poteva diventare anche imperialistico come lo é stato per anni l’America dei presidenti guerrafondai a cui si é dissociato apertamente Trump? Il presidente uscente( ?), contro la globalizzazione aveva, ed ha in mente un America pacifica. Autonoma.Un America che al suo interno conterebbe una forma di benessere e di autosufficienza prendendo distanze da chi vorrebbe affosare con la globalizzazione ogni individuo che con la colonizzazione ( i nuovi schiavi) é, e diventerà ancora più schiavo del pericolo giallo. Colore che al suo interno contiene anche altre sfumature che si avvicinano al nero.Ossia quelli che bevono il sangue dei bambini appena nati :l’Elites mondiale. Soros-I Rockfeller con gli altri demoni viventi ,falsi filandropi planetari sponsorizzano le immigrazioni affinchè lo schiavo del xxi secolo e quello avvenire sia la loro flebe sanguigna.Il contenimento e il diniego alla accoglienzA Trumpiano come quello Salviano é visto come razismo. Condannato dalle sinistroite e becere politiche. LA GLOBALIZZAZIONE PER I VENDUTI NON é UNA MALSANA CONDIZIONE MA UN AFFLATO CON IL LORO E NOSTRO PROSSIMO PIù VICINO. NASCONDENDO IL LORO BECERO PROFITTO ECONOMICO-POLITICO A QUELLE ANIME PURE CHE CREDONO CHE “NEL SALVARE ANCHE SOLA UNA S PERSONA…SALVI IL MONDO”.lA GLOBALIZZAZIONE NIENTE ALTRO E’ CHE :” LA NUOVA FORMA DI COLONIZZAZIONE” COSI e’…SE VI PARE! ABBIAMO NECESSITA’ DI UN MODO NUOVO CHE NON SIA NE DI DESTRA E NE DI SINISTRA. OCCORRE UN UMANO.S.O.S. ALIENI ORA POTETE MOSTRARVI L’UMANITà SEMBRA PRONTA! lucia mannaPresident Donald Trump takes part in a welcoming ceremony with China's President Xi Jinping on November 9, 2017 in Beijing, China. Trump is on a...